Eh sì! Domenica inizia il nostro spettacolo: “Le fiabe ad alta voce” e inizieremo con la prima lettrice che ci porterà in un posto magico per farci ascoltare la sua storia…

Leggere le fiabe ad alta voce è un dono che facciamo agli altri, di cura, attenzione e amore. E’ un dono che facciamo a noi stessi.

Un grazie di cuore alle bravissime lettrici, Maria, Simona, Rossana, Marta, Roberta, Bruna e Giusy, che si sono messe in gioco, e si sono impegnate per donarvi un piccolo attimo prezioso…

Non basta un video per mostrare la bellezza, la grande partecipazione e le grandi emozioni del nostro Pomeriggio da Fiaba.
Grazie di cuore a tutte le persone che sono intervenute e ai tanti bambini che hanno animato con la loro gioia, il nostro pomeriggio.
Grande successo delle bancarelle dei libri dismessi, una bellissima iniziativa che onora la lunga vita dei libri; i vecchi libri, anche quando hanno le pagine ingiallite e un pò rovinate, continuano a raccontare le loro preziose storie!
Molto apprezzata la lettura animata di Barbara Mini e Alessio Savoldi con Broccoli e Budini.
E molto apprezzata, emozionante e anche commovente, la premizione dei vincitori, anzi delle vincitrici del Concorso Paese da Fiaba.
Grazie al nostro sindaco Zuliani Albino che ha personalmente premiato le, emozionatissime vincitrici, grazie alla mitica Gabriella Alati che, oltre a far parte della giuria, ha magistralmente condotto l’evento, grazie a Mariachiara Aguzzi consigliere comunale che non ha potuto essere presente ma sappiamo che era con noi con il cuore, grazie a Flavia De Togni per il suo instancabile lavoro di preparazione, grazie alle mie fantastiche compagne di viaggio, che hanno condiviso con me il compito difficilissimo di scegliere le fiabe, Elena Stefania Pietra, Laura Valente, Gabriella Alati, @simonetta Bettinazzi.
E grazie, davvero a tutti i partecipanti al nostro concorso che ci avete dato il privilegio di leggere le vostre storie. Non è stato facile scegliere fra tante fiabe belle e ben scritte. Non smettete mai di raccontare le storie che avete nel cuore
Ed ora, ecco le vincitrici della 5^ edizione del Concorso Paese da Fiaba

1^ classificata UNDER 18, ormai una affezionata e bravissima vincitrice del nostro concorso
CHIARA ORIO con la fiaba IL POPOLO DELLE PAROLE

1 classifica AUTORI
SIMONA PLATE’ con la fiaba BRUZZETTA DEL FANGO
2^ classificata AUTORI
FIORELLA BONSI con la fiaba NINA
3^ classificata AUTORI
ROSSANA MAZZA con la fiaba IL MONDO DI LA’

infine una menzione speciale per la fiaba
BABY DO scritta da SIMONA PLATE’ che festeggia un fantastico BIS!

Ma la magia, non si ferma qui… il viaggio nelle fiabe, continua!

https://youtu.be/thZu_Qx3cIE
 

Manca poco! Le nostre bravissime “lettrici ad alta voce” sono pronte per farvi ascoltare le parole che narrano storie, parole che hanno scelto fra mille altre, perché sono attimi che parlano al loro cuore.

Hanno scoperto che leggere ad alta voce è un atto di attenzione che si fa, prima di tutto per sé stessi, e poi per gli altri; che leggere per qualcuno è un momento di profonda condivisone e cura.

Un atto di amore.

Vincendo timori, paure varie, timidezza e ansie da prestazione, le nostre eroine hanno interpretato queste parole per voi.

Si sono messe alla prova, e si sono impegnate, giocando. E sono state bravissime!

Lo spettacolo sta iniziando…

🧚 Se state cercando un laboratorio di scrittura…a ☁️ IDRAfactory proponiamo il laboratorio FIABE IN COSTRUZIONE.

Maria Ventura ci racconta il suo corso.
Vi invitiamo a provare una lezione gratuita il prossimo sabato 📆 3 ottobre 2020 alle ore 10.00.

Scopri di più sul corso 👉🏻 https://www.idrafactory.it/fiabe-in-costruzione/

Qui noi scriviamo fiabe…

In attesa di incontrarvi alle giornate di presentazione Open day Idrafactory del 25 e 26 settembre per parlare del nostro corso di scrittura Fiabe, ecco un anticipo di quello che può accadere durante il nostro corso di scrittura fiabe.

Noi siamo cacciatori di emozioni…

Il nostro corso on line “Leggere le fiabe ad alta voce” è terminato a luglio, ma in realtà non è mai finito: le bravissime lettrici che hanno partecipato al corso, hanno lavorato tutta l’estate – e qualcuna di loro sta ancora vagando con il suo libro in mano – per mettere alla prova il proprio talento e per presentare un piccolo spettacolo, piccolo piccolo, ma molto importante per onorare il lavoro fatto durante la formazione.

Leggere ad alta voce, non è solo un esercizio importante per migliorare la propria dizione e capacità di lettura: è un importante lavoro su sé stessi, di ascolto, di condivisione, e di miglior conoscenza di sé.

Vuol dire mettersi in gioco, vincere le proprie paure, migliorare la propria autostima.

Saper controllare la propria voce, conoscere tutte le possibilità della propria voce, vuol dire aprirsi al proprio mondo interiore.

Vuol dire, scoprire che la nostra voce, e le parole che diciamo, e soprattutto come le diciamo, possono farci sentire bene, più forti, più consapevoli. Oppure più deboli e insicuri.

Leggere ad alta voce per gli altri, come leggere ad alta voce per sé stessi, inoltre, è un atto di attenzione e cura. Di amore.

A breve ci saranno le letture ad alta voce delle nostre infaticabili lettrici, e a breve partirà una nuova edizione del corso “Leggere le fiabe ad alta voce”

Per ogni informazione, scrivi a fiabeincostruzione@gmail.com

Lilibeth

Lilibeth è un bellissimo esemplare di pitone reale morph: Phantom Hey Clown, di due anni. La principessa di casa, come la chiama il suo umano Max, e possiamo crederci: la sua livrea è color oro e porta la traccia di bellissimi disegni. Il suo portamento è davvero regale.

I serpenti sono animali abitudinari e hanno bisogno di quiete: ogni spostamento comporta stress e agitazione. Ho accompagnato Lilibeth con la dolcezza del Reiki nella sua nuova casa e dopo i primi attimi di ansia, e poi di curiosità, si è tranquillizzata.

AnimalREIKI è una pratica dolce e non invasiva che agisce sui blocchi energetici e blocchi emotivi, situazioni di ansia e stress degli animali, di tutti gli animali, donando equilibrio e grande benessere.

L’incontro con Lilibeth e la connessione con questi animali speciali è davvero un’esperienza unica…

Ma lo sapeva che sarebbe arrivato un principe azzurro a svegliarla. Non succede così nelle fiabe? Sì, c’è proprio una fiaba che parla di una fanciulla addormentata. Lei alla fine viene svegliata dal bacio del suo principe. Bello. Fico. E io? Chi mi sveglierà? Speriamo che sia carino. Dolce. Che mi faccia ridere. E che parli con me. Che mi sappia ascoltare. Che mi ami.

Ecco. Così vai avanti a dormire per altri cento anni! Cominciamo con la cosa più importante: che mi ami.

Per iniziare basta quello. Bella Addormentata a chi?

Per acquistare Bella Addormentata a chi, clicca qui!

Andrà lontano? Farà fortuna? Raddrizzerà tutte le cose storte di questo mondo?

Noi non possiamo saperlo. Ma sappiamo che le cose si possono imparare, le cose si possono cambiare. Quando lo si vuole per davvero.

Anche quando sembra che tutto e tutti siano contro i nostri desideri, la nostra voglia di fare. Quando ci sentiamo soli, perché essere accettati dalla massa vuol dire uniformarci. Vuol dire essere quello, che gli altri ci chiedono di essere.

Per tutti i giovani e vecchi gamberi, che scelgono di camminare in avanti per inseguire i propri desideri e obiettivi, che non si rassegnano alla fine dei loro sogni.

Che si fanno guidare dal proprio cuore.

Buon viaggio…

Le fiabe possono accompagnarti nel tuo viaggio, leggile, ascoltale… vedrai la mappa sottile e indelebile che tracceranno nel tuo cuore, e seguirai il sentiero che ti indicheranno. E quando sarai stanco e sfiduciato, loro sapranno rincuorati e illuminare il tuo cammino. Oggi più che mai, in questi strani giorni, è importante ascoltare la voce antica e la saggezza millenaria delle fiabeFiabeincostruzione

Proseguono le lezioni dei due corsi “Leggere la fiabe ad alta voce” e le nostre meravigliose cantastorie sono bravissime.

Leggere ad alta voce è un’esperienza unica che coinvolge, voce, ascolto, attenzione.

Che chiede tempo prezioso da dedicare e dedicarsi. Che allena il respiro e lo rende consapevole.

Grazie a Maria, Debora, Giusy, Marta, Bruna. Roberta, Simona, Rossana.

Working in progress….